PROVE

Martedì - dalle 21.00

Giovedì - dalle 21.00

 

presso l'Oratorio San Filippo Neri

Piazza Parrocchiale 14 Angera (Va)

 

CORPO MUSICALE ANGERESE "S. CECILIA"

 

Oratorio San Filippo Neri

Piazza Parrocchiale 14

Angera (Va)

 

© 2015 by NonSoloPromotion

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Instagram Social Icon

Corso di tromba

 

La tromba ha origini antiche e nasce come strumento dal carattere brillante, sonoro e potente, impiegato per lo più in ambito militare. In seguito all'applicazione dei pistoni alla tromba, questo strumento assume un ruolo di rilievo nella letteratura classica del tardo ottocento e nella musica contemporanea, senza dimenticare la grande diffusione come strumento solista nel jazz.

Il suono viene prodotto grazie alla vibrazione delle labbra per mezzo della colonna d'aria che lo strumentista genera e convoglia nel bocchino. Appresi i principi dell'emissione del suono e della corretta respirazione, il passaggio alla pratica strumentale diventa naturale .Ha inizio quindi un percorso che porterà l'allievo a familiarizzare con le più variegate sfumature sonore che la tromba offre, attraverso studi e brani di letteratura classica e moderna.

Corso di trombone

Il trombone è il primo strumento tra gli ottoni in grado di suonare per intero una scala cromatica, in quanto disponeva da subito della coulisse, un vero e proprio canneggio a lunghezza variabile che permette di allungare o accorciare il canneggio dello strumento, permettendo di suonare note diverse dagli armonici fondamentali.

Il trombone è uno strumento molto versatile, usato in svariati ambiti, sia come strumento solista, sia come strumento di accompagnamento. Grazie alla coulisse è perfetto per l'esecuzione dei "glissati".

Come per la tromba, il suono viene prodotto grazie alla vibrazione delle labbra per mezzo della colonna d'aria che lo strumentista genera e convoglia nel bocchino.

Personalmente, amo esplorare il mondo dei grandi didatti della tromba e della tuba, come da cui ho cercato di comprendere il motivo delle loro teorie sull'emissione, sulla respirazione, sull'articolazione e sulla didattica, e cerco di applicarle quotidianamente nell'insegnamento. La scelta del metodo per arrivare all'obiettivo non è necessariamente la stessa per ogni allievo, pertanto spesso il risultato lo si ottiene attraverso metodologie differenti, ma ugualmente efficaci.

Enrico De Milito